Blog

Pronti a partire? La strada è in salita…

Il 2017 è ufficialmente iniziato, ci siamo lasciati alle spalle i fuochi d’artificio e l’euforia di capodanno, abbiamo già smontato gli addobbi è tutto è tornato alla normalità (se si escludono i kg di troppo accumulati e i dolci avanzati che dovremo finire entro la data di scadenza).

Questo è un periodo dell’anno strano per me, solitamente faccio ordine tra le mail, i documenti e sulla scrivania del mio Mac, dopo la frenesia di dicembre (mese passato a correre per cercare di consegnare più album possibili entro natale e tutti i lavori per le aziende entro il 31) ne ho bisogno, il disordine è sovrano; poi ci sarà da preparare le nuove confezioni porta cd per i lavori dell’anno nuovo, appuntamenti da fissare e magari qualche album da preparare per le coppie che non sono arrivate a scegliere le foto entro la fine di novembre, in generale però, dopo tutta l’adrenalina di dicembre, è un periodo dove si alternano due stati d’animo:

  • preoccupazione
  • voglia di oziare

La preoccupazione nasce dall’incertezze su quanti lavori riuscirò a prendere per l’anno appena iniziato, qualche contratto è già firmato, qualche cliente aziendale sicuramente si farà sentire ma ci sono momenti in cui si teme di non riuscire a raggiungere il minimo dei lavori necessari per mantenere in piedi l’attività, questa è probabilmente la parte più brutta del mio mestiere, durante l’anno le emozioni che proverò scattando foto di matrimoni mi darà la carica per affrontare qualsiasi problema, in questi giorni senza servizi fotografici in programma però mi rendo conto che avere un’attività in proprio mi obbliga anche ad essere “ragioniere” e a programmare e organizzare il mio lavoro badando anche al denaro.

La voglia di oziare è un problema mio, magari però anche voi provate questa strana sensazione, durante i periodi più impegnativi dell’anno solitamente ho molte idee e vorrei realizzare molte cose, solo che ho poco tempo da impiegare e non riesco a fare tutto, in quei giorni penso che appena ci sarà un po’ di calma potrò sviluppare le mie idee e metterci tutta l’energia, il problema è che quando ho effettivamente tempo a disposizione tendo a prendermela comoda, ovviamente cerco di combattere questa tendenza al divano obbligandomi a fare cose e programmando la settimana, però è difficile e non sempre riesco a darmi le giuste motivazioni.

Quindi?

Quindi l’anno è appena cominciato, la strada è in salita e sarà così fino a quando non riprenderò a fare matrimoni ogni week end (o quasi), mi impegnerò a scrivere un post ogni settimana, tornerò a frequentare la biblioteca ed andrò a vedere qualche mostra, suonerò la chitarra con il gruppo ogni lunedì ed ascolterò molta musica, sperando ogni giorno di trovare il miglior giro d’accordi e di scattare foto sempre più interessanti.

Colonna sonora: Life – Sly & The Family Stone

Ultimi pensieri del 2016

In 2016 by @lezD / 31 dicembre 2016 / 0 Comments

Alcuni anni fa, leggendo un’intervista ad un noto fotografo naturalista, provai molto fastidio nello scoprire che riteneva la fotografia di matrimonio una cosa falsa, che non lo interessava e che non avrebbe voluto praticare, mi diede fastidio perché era un punto di vista superficiale, di chi non si rende conto di quanto sia importante per gli sposi avere un ricordo visivo di qualità di un momento tanto importante per la loro famiglia.

Il 2016 è stato un anno veramente particolare per la fotografia di matrimonio in Italia, con la legge cirinnà sulle unioni civili anche le coppie omosessuali possono (finalmente) sposarsi nel nostro paese, non voglio entrare nel merito di una legge sicuramente migliorabile ma per noi fotografi di matrimonio questo ha rappresentato un momento importante, per una volta le nostre immagini hanno documentato un momento fondamentale non soltanto per le famiglie che si sono affidate a noi ma anche a livello sociale, vi posso assicurare che le lacrime di una mamma viste durante la cerimonia di un matrimonio omosessuale che ho fotografato quest’anno erano vere, vi posso assicurare che l’emozione provata quel giorno era vera e molto forte, molto più di certe immagini di paesaggi mozzafiato che ci capita di vedere.

Sono convinto che tra alcuni anni non ci sarà più distinzione tra un matrimonio tradizionale ed un’unione civile, finalmente sembrerà a tutti una cosa normale, riguardando a questi giorni troveremo le immagini di tanti fotografi matrimonialisti a documentare un momento tanto importante per la storia del nostro paese e sono felice di far parte di una categoria che ha partecipato attivamente a questo cambiamento.

Auguri di buon anno a tutti.

Annalina & Francesco – 15 agosto 2016 Calcinato (BS)

Quest’anno ho passato il ferragosto più alternativo della mia vita Fotografando il Matrimonio di Annalina e Francesco, una vera giornata di festa che i due Sposi hanno voluto condividere con parenti e amici.

La Cerimonia, in stile americano con tanto di scambio delle promesse, è stata celebrata con rito civile presso il parco del Ristorante la Boschina a Calcinato, gli Sposi hanno curato tutti i particolari, dai libretti a forma di ventaglio (quindi utili per ovviare al caldo ed allo stesso tempo per seguire il rito) alla macchina e le pistole per le bolle di sapone, dallo spazio dedicato al Photo Booth con maschere, parrucche ed una cornice con il logo realizzato appositamente per il Matrimonio, al Tableu Mariage alternativo, con tante girandole come segnaposto che ogni invitato poteva prendere e tenere come ricordo, fino al nome dei tavoli che ricordavano momenti importanti della loro storia.

L’ingresso nella sala dove si è svolta la cena, è stato a passo di danza e nel clima gioioso della serata il tempo è volato fino al taglio della torta, gli invitati disposti su due file hanno illuminato la strada agli Sposi con tante stelline scintillanti, Annalina e Francesco dopo aver condiviso una delle torte mono porzione sotto la luna hanno aperto le danze che sono andate avanti fino a tarda notte.

Alla fine ho condiviso una parte di strada nel ritorno verso casa seguendo la vecchia Clio degli Sposi che illuminava la tangenziale di Brescia con il loro Amore.

Colonna Sonora: A Place Nobody Can Find – Sam and Dave

Vai alla Galleria

Giulia & Matteo – 30 Luglio 2016 Iseo (Bs)

Questo è stato un’altro di quei matrimoni in cui mi sono sentito quasi più un amico che il fotografo, perché conosco Giulia e Matteo dal Matrimonio di Chiara e Manu, ci siamo rivisti alle Nozze di Elisa e Paolo, e poi ancora al Matrimonio di Gaia e Maurizio e ci siamo visti anche dopo il loro grande giorno in un’altra bellissima giornata di festa, alle nozze di Sara e Gianluca, siccome poi mi dicono che sono mieloso non farò considerazioni sulla mia emozione nel partecipare a questo evento ma cercherò di scrivere qualcosa che supporti le foto ;)(Perché questo resta il blog di un fotografo di Matrimoni, qui le immagini sono più importanti delle parole)

Giulia e Matteo si sono sposati a Iseo presso il Santuario della Madonna della Neve in un sabato soleggiato ed estivo che a girare per il centro sembrava di essere già in vacanza, dopo la bella cerimonia siamo andati a Borgonato di Corte Franca per festeggiare i novelli Sposi presso l’agriturismo Le Quattro Terre.

Tutto è stato organizzato con molta cura, c’era uno spazio dedicato ai selfie con maschere, cappelli ed una cornice, un hashtag per condividere le immagini realizzate sui social, c’erano bolle di sapone per i bambini e un particolarissimo guestbook realizzato con un dizionario, i tavoli erano contrassegnati con frasi tratte da romanzi e gli amici degli sposi hanno organizzato una divertente partita di Trivial Pursuit che ha allietato la cena.

Per il taglio della torta sono state distribuite delle stelline scintillanti (non saprei come definirle diversamente, sono quelle bacchette che accese iniziano a scintillare e che da bambini ci davano per festeggiare il natale) che hanno illuminato gli Sposi, poi è cominciata la festa con musica suonata dal vivo da un gruppo e balli, il tradizionale lancio del bouquet in un’atmosfera gioiosa.

Colonna Sonora: (They Long to Be) Close to You – The Carpenters

 

Vai Alla Galleria

Crash

Non so se succede anche a voi, quando siete pieni di impegni, di avere mille idee per la testa, voler realizzare tantissime cose e non averne il tempo.

Di contro succede anche di avere un sacco di tempo a disposizione, di avere le idee di sopra e di non aver la voglia di far niente.

Quest’anno avrei voluto aggiornare un po’ il mio sito, mettere su delle gallerie nuove e sostituire le foto che scorrono sullo sfondo con altre immagini più nuove, ho pure selezionato le immagini per le gallerie e di alcune di queste ho anche l’autorizzazione all’uso, avrei poi voluto fare un sito nuovo dedicato ad una cosa che ho in testa da un sacco di tempo, che sicuramente non avrà alcun successo ma proprio per questo ancora più libera e aperta agli stimoli esterni.

Ad oggi non fatto niente di tutto questo, avrei voluto pure preparare un paio di campionari nuovi e avrei anche pensato a riformulare la mia proposta di servizi per i matrimoni inserendo l’opzione “ale fai tutto te e noi valuteremo l’impaginato prima di andare in stampa” visto che spesso la selezione delle foto risulta complicata (certo che finché gli sposi mi diranno:”non sappiamo sceglierle perché ci piacciono tutte” sarò felice) ma anche in questo caso non ho mosso ancora niente.

In compenso sono contento di consegnare le mie immagini ed i miei album a coppie felici, di passare un sabato pomeriggio a casa di una coppia di sposi bevendo the e mangiando biscotti (io più di tutti) chiacchierando di ogni argomento, per tutto il resto prometto che troverò il tempo, il prossimo anno la mia attività compirà 10 anni e se sono arrivato fino a qui ho la speranza di andare avanti per altri 10 anni, insomma: non vi libererete di me facilmente.

Colonna Sonora: Suds & Soda – dEUS

 

Giovanna & Luca – 25 giugno 2016 Paratico (Bs)

Una delle cose più belle del fare il Fotografo di Matrimoni è rivedere persone conosciute negli anni, ne ho scritto approfonditamente nei precedenti post, ma la cosa più interessante da scoprire è che non esiste un rovescio della medaglia, anche quando lavori con una coppia che ti ha trovato senza vederti all’opera in altri matrimoni, sai che la tua giornata sarà emozionante, non tutti hanno il privilegio di condividere giornate così importanti nella vita di una famiglia, sei riesci a lasciarti andare non potrai che rimanerne coinvolto.

Ho conosciuto Giovanna e Luca tramite passaparola, una fotografa che avevano contattato, e che non era disponibile, gli ha consigliato il mio nome (Grazie Ros!), prima del Matrimonio ci siamo incontrati una volta presso il mio studio e, siccome sono una coppia molto decisa, mi hanno confermato la data nel giro di pochi giorni, questa cosa per me (ma forse anche per gli altri fotografi) ha un doppio effetto:

  • soddisfazione per essere stato scelto senza tentennamenti
  • conseguente senso di responsabilità per la fiducia dimostrata

Il senso di responsabilità, ovviamente, si è fatto sentire più forte con l’avvicinarsi del Grande Giorno!

Le Nozze sono state celebrate presso la Chiesa di Santa Maria Assunta a Paratico, erano i giorni di “The Floating Piers” e gli Sposi hanno preferito evitare foto dei preparativi per permettermi di raggiungere la chiesa con largo anticipo, senza la paura di rimanere bloccato in mezzo alle code che in quel periodo erano la norma, arrivato con un’ora d’anticipo ho scoperto che il sagrato si affacciava sul Lago d’Iseo creando un’atmosfera veramente suggestiva.

La Cerimonia è stata molto bella, gli Sposi visibilmente emozionati si sono detti Si davanti a parenti e amici in una chiesa luminosa e addobbata con gusto.

Per il ricevimento siamo rimasti in Franciacorta, presso Villa Baiana a Monticelli Brusati, la cena si è svolta in un clima allegro e conviviale, il Taglio della Torta Nuziale all’aperto ha permesso a tutti gli invitati di godere della bella serata, infine, dopo alcuni scherzi agli sposi ed un video commovente, la giornata si è conclusa con balli scatenati ed il lancio del Bouquet.

Colonna Sonora: Suddenly – Anna Calvi.

 

Vai alla galleria

Deborah & Nicolò – 24 giugno 2016 Rodengo Saiano (Bs)

cerchiamo insieme
tutto il bello della vita
in un momento
che non scappi tra le dita

è un po’ questo il mestiere del Fotografo di Matrimoni, quando ti ritrovi a documentare una bellissima giornata di sole, due ragazzi innamorati come Deborah e Nicolò (che avevo già fotografato in un servizio di engagement), amici e parenti festanti, una chiesa luminosa come quella di Cristo Risorto a Rodengo Saiano e una location per il ricevimento elegante come Castello Malvezzi, devi sintonizzarti sulla gioia e cercare i momenti belli, fotografarli per non perderli, lasciarti andare nel blu della notte, come palloncini lanciati da una Coppia di Sposi, guardare dall’alto quello che succede e riscoprirti vivo e pieno di gratitudine.

Colonna Sonora: La voglia, la pazzia, l’incoscienza, l’allegria – Ornella Vanoni, Vinícius de Moraes, Toquinho.

 

Vai alle immagini

Federica & Davide – 18 Giugno 2016 Cividate al Piano (Bg)

In Senza categoria by @lezD / 18 agosto 2016 / 0 Comments

Riuscire a menzionare tutte le persone che mi hanno permesso di conoscere Federica e Davide rischia di diventare difficile, la prima volta ci siamo incontrati nel 2010 al Matrimonio di Massi e Silvia, da quel momento ci saremo incontrati almeno altre due volte in altrettanti Matrimoni, tra cui quello di Valentina, sorella di Federica, e Michele, ovvio che in un evento del genere ti senti quasi un parente! 🙂

Gli Sposi si sono detti Si presso il Santuario della Madonna addolorata Campiveri a Cividate al Piano, alla presenza di tantissimi amici e parenti, già al momento del lancio del riso si è capito che sarebbe stata una giornata molto gioiosa.

Per il ricevimento ci siamo trasferiti ad Adro in Franciacorta presso la Cantina Contadi Castaldi, un piacevole momento conviviale aiutato anche dal tempo che ha retto fino al tradizionale Taglio della Torta, qui ho avuto anche l’onore di “posare” per una foto di gruppo con gli Sposi che ci ha gentilmente scattato Valentina, in questa foto è possibile riconoscere anche Matteo Giobini, bravissimo videografo bresciano che mi ha dovuto sopportare tutta la giornata (sul lavoro sono un po’ stressante!).

Dopo il Taglio della Torta siamo ripartiti con destinazione Pontoglio per il proseguo della festa, come nei Matrimoni che ho Fotografato per i cugini e la sorella della Sposa è un momento per me molto particolare, sono si il fotografo ma, siccome non c’è più l’urgenza di non perdere nemmeno un momento, divento veramente un invitato.

La situazione è simile a quella di una bellissima festa di paese, partecipano davvero tantissime persone (questa volta, probabilmente, qualcuno sarà arrivato pensando che si trattasse della notte bianca di Pontoglio che si svolgeva in contemporanea), quelli che avevano partecipato anche al banchetto nuziale si cambiano per essere più comodi, c’è musica e panini con la salamina, ci sono ballerini bravissimi che passeresti ora a osservare e soprattutto ci sono tantissime persone che ho conosciuto in questi anni e con cui posso passare la serata a chiacchierare, tra una foto al lancio del bouquet e gli spaghetti di mezzanotte, e così ti ritrovi alle tre di notte (dopo aver cominciato a scattare alle 7:30 del mattino) senza riuscire a spiegare come abbia fatto il tempo a passare così velocemente, rientrando a casa con la certezza di aver vissuto qualcosa di speciale.

Colonna Sonora: Before Three – The Cure.

 

Guarda le Immagini

Gaia & Maurizio – 17 giugno 2016 Rovato (Bs)

Ci sono cose del mio lavoro che sono bellissime, come rivedere persone già conosciute, come potersi emozionare per quello che stai vivendo fino a piangere di gioia, come la sensazione di fratellanza che accomuna tutti durante un Matrimonio, ho la fortuna di vivere spesso queste cose perché lavoro molto con il passaparola, ogni servizio diventa una festa in cui incontrarsi, raccontarsi cose successe, veder crescere i figli delle coppie degli anni passati, un filo che non si interrompe mai.

Anche con Gaia e Maurizio ci siamo incontrati la prima volta ad un Matrimonio, quello di Chiara e Manuele, giornata in cui ruppi i pantaloni prima della cerimonia, cosa che mi imbarazzo molto e che oggi invece è un buon motivo per farsi quattro risate, poi li ho rivisti durante le Nozze di Elisa e Paolo, così, quando mi hanno contattato per realizzare il servizio fotografico del loro Matrimonio oltre alla gioia, ho provato un senso di grande responsabilità, l’onore di raccontare con le mie immagini e dal mio punto di vista un evento tanto importante.

La cerimonia si è svolta con rito civile in stile americano a Villa Valenca a Rovato, di fianco alla grande Fontana, in una bellissima giornata di sole, ci siamo poi trasferiti nel cortile antistante la Villa per un lungo aperitivo, il tempo comunque è volato (come sempre accade quando ci si diverte).

Durante la cena gli Sposi hanno messo a disposizione dei loro invitati un paio di fotocamere istantanee (tipo polaroid) con cui sono state realizzate foto ai vari tavoli in un clima gioiso, la festa è poi proseguita a bordo piscina con il Taglio della Torta Nuziale e con musica e danze fino a tarda notte.

Colonna Sonora: Blackout – Anna Calvi.

Vai alla Galleria

Alessandra & Diego – 11 giugno 2016 Provaglio D’Iseo (Bs)

Alessandra e Diego, visibilmente emozionati, si sono Sposati con rito civile nella bellissima Sala della Disciplina presso il Monastero di San Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo, uno dei luoghi più suggestivi della Franciacorta.

Dopo la bellissima cerimonia ci siamo trasferiti a Villa Fassati Barba a Passirano per il ricevimento, una magnifica serata trascorsa tra parenti e amici in un clima conviviale, la Festa è poi proseguita dopo il Taglio della Torta con un emozionante video realizzato per gli Sposi e danzando fino a tarda notte.

Colonna Sonora: Alright – Jamiroquai

(Vai Alla Galleria)