All posts in Fotografo Nozze Gussago

Rossella & Adriano – 29 settembre 2017 Gussago (Bs)

Una bella giornata di sole, tanti amici, genitori e parenti commossi, un castello che guarda Brescia dall’alto, e voglia di festeggiare fino a tardi, ecco in poche parole il Matrimonio di Rossella e Adriano.

La cerimonia si è svolta nella Parrocchia di Santa Maria Assunta, elegantemente addobbata dai fiori di Angelo e Romina di Officina del Fiore, gli Sposi visibilmente emozionati si sono scambiati le loro promesse alla presenza dei loro cari.

Per il ricevimento ci siamo trasferiti a Castello Malvezzi, bellissima location che domina Brescia dall’alto, la giornata è trascorsa in un clima allegro e scherzoso, al tramonto è stata tagliata la torta nuziale ed è stato dato il via alle danze.

Alla fine della serata ci siamo trasferiti a Lumezzane presso i genitori dello sposo per il tradizionale Brodo di Gallina e per assistere ad uno spettacolo di fuochi d’artificio, organizzato a sorpresa dagli amici degli Sposi a conclusione di una magnifica giornata.

Devo ringraziare Federico Rongaroli che oltre ad aver scattato le foto dei preparativi di Adriano che vedete in questo post mi ha aiutato e sopportato tutto il giorno 😉 (chi mi conosce sa che sul mio lavoro sono pesante).

Colonna Sonora: Tender – Blur

Vai Alla Galleria

Vivere senza

Negli ultimi 10 anni, complici la crisi economica e lo sviluppo tecnologico, abbiamo smesso di possedere molte cose, oggi la maggior parte delle persone fa fotografie senza una macchina fotografica, i rullini sono un ricordo dei più anziani, ascoltiamo la musica in streaming e leggiamo libri e quotidiani digitali.

Vivere senza i libri.

Vivere senza i dischi.

Vivere senza le stampe.

Ho sempre preso in prestito libri in biblioteca e gli ebook sono ancora lontani dai miei pensieri anche se non nego di averne acquistati alcuni, per la comodità di averli sul telefono in viaggi in economy con i bagagli già troppo pieni, continuo ad acquistare cd invece, sono di una generazione vecchia, mi piace tenere tra le mani il libretto, mi piace poter leggere i ringraziamenti, ma uso spotify quotidianamente.

Penso che avrei una macchina fotografica anche se facessi un altro mestiere, continuo a stampare foto per me, con una stampante a sublimazione della canon o mandandole al laboratorio, mi piace aprire le scatole di scarpe che conservano le mie foto e far scorrere tra le mani le stampe 10×15, senza un ordine logico saltare da un anno all’altro.

I servizi fotografici per le aziende vengono consegnati solo in formato digitale, e ogni anno ho qualche coppia che mi chiede solo i file del loro matrimonio, mentre per le aziende la sola speranza di vedere quelle foto stampate è nei servizi realizzati per biglietti da visita e brochure, alle coppie consiglio sempre di stampare le foto che gli piacciono di più e dallo scorso anno offro una selezione di 200 immagini editate da me per semplificare la cosa.

Vivere senza Album di Matrimonio.

Le fotografie private erano ricordi che si decideva di conservare, molta della fotografia dei social network invece è dialogo per immagini con i nostri contatti, non ho niente contro questa pratica ma non vorrei scoprire che si può vivere senza ricordi.

Vivere senza ricordi.

Mentre come fotografo “combatto” la mia battaglia per i ricordi mi accorgo però che altre persone combattono battaglie più serie, diritti che ancora vengono negati.

Vivere senza diritti.

C’è ancora chi si oppone a riconoscere legalmente il diritto di due persone dello stesso sesso di formare una famiglia, e bisogna lottare ancora per smettere di pensare alla donna come un oggetto da possedere.

Bisognerebbe riconoscere a persone che fuggono dalla guerra e dalla fame il diritto di rifarsi una vita ed aiutarli nell’integrazione.

Bambini nati in Italia devono ancora lottare per essere riconosciuti italiani come i loro compagni di banco.

In anni di rinunce tanti, per paura, vorrebbero negare diritti a chi è diverso da loro.

La paura è un sentimento umano, serve a metterci in allerta, non deve diventare però qualcosa che ci impedisce di riflettere, l’essere umano è diverso dagli altri animali perché è capace di affrontare problemi complessi e trovare soluzioni con la testa.

Per me probabilmente è facile pensarla così, facendo fotografie ai matrimoni per lavoro sono sempre in mezzo alle persone, in quei momenti è facile vedere che non esistono differenze tra persone di colori o orientamenti diversi dai miei, ho visto la stessa emozione in spose e sposi di ogni nazione, ho visto piangere i genitori di sposi omosessuali allo stesso modo dei genitori di sposi eterosessuali, cambiano le tradizioni e le lingue ma l’amore, l’affetto e l’amicizia non hanno colore.

Probabilmente non è un male assoluto rinunciare a qualcosa, ci obbliga a riconoscere le nostre priorità e a convogliare le nostre energie in quello che veramente conta, in quest’ottica lottare per proibire diritti universali a chi riteniamo diverso da noi è un inutile spreco di tempo ed energie.

Colonna sonora: A Day in the Life – The Beatles

Il galateo del Matrimonio visto da me.

In 2018,Destination Wedding Photojurnalist in Cascina Boscaccio Gaggiano,fiori,Foto,foto della settimana,Fotografo a Gussago (bs),Fotografo Brescia e Provincia,Fotografo di Matrimoni,Fotografo di Matrimoni a Heidelberg,Fotografo di Matrimoni in Germania,Fotografo di Matrimonio,Fotografo di Matrimonio a Borgonato di Corte Franca,Fotografo di Matrimonio a Brescia,Fotografo di Matrimonio a Brescia e Provincia,Fotografo di matrimonio a cascina boscaccio gaggiano,Fotografo di Matrimonio a Corte Franca,Fotografo di Matrimonio a Cortefranca,Fotografo di Matrimonio a Fantecolo,Fotografo di Matrimonio a Gussago,Fotografo di Matrimonio a Iseo,Fotografo di Matrimonio a Le Cantorie Gussago,fotografo di matrimonio a Milano,Fotografo di Matrimonio a Milano e Provincia,Fotografo di Matrimonio a Paratico,Fotografo di Matrimonio a Polpenazze,Fotografo di Matrimonio a Rodengo Saiano,Fotografo di Matrimonio al Ristorante Le Due Colombe,Fotografo di Matrimonio al Ristorante le due Colombe borgonato di corte franca,Fotografo di Matrimonio all'agriturismo le quattro terre,Fotografo di Matrimonio Chiesa di San Apollonio a Fantecolo Provaglio d'Iseo,Fotografo di MAtrimonio in Franciacorta,fotografo di matrimonio in lombardia,fotografo di matrimonio in provincia di brescia,Fotografo di Nozze,Fotografo di Nozze a Borgonato di Corte Franca,Fotografo di Nozze a Brescia,Fotografo di Nozze a cascina boscaccio gaggiano,Fotografo di Nozze a Corte Franca,Fotografo di Nozze a Cortefranca,Fotografo di Nozze a Fantecolo,Fotografo di Nozze a Gussago,Fotografo di Nozze a Le Cantorie Gussago,Fotografo di Nozze a Paratico,Fotografo di Nozze a Polpenazze,Fotografo di Nozze a Villa Avanzi,Fotografo di Nozze al Ristorante Le Due Colombe,Fotografo di Nozze al Ristorante le due Colombe borgonato di corte franca,fotografo di nozze all'agriturismo le Quattro terre,Fotografo di Nozze Chiesa di San Apollonio a Fantecolo Provaglio d'Iseo,Fotografo di Nozze in Franciacorta,fotografo di nozze in lombardia,Fotografo Franciacorta,Fotografo in Franciacorta,Fotografo Iseo,Fotografo Lago d'iseo,Fotografo Lago di Garda,Fotografo Matrimonio Gussago,Fotografo Nozze Gussago,Franciacorta,iseo,La foto della settimana,matrimoni,Matrimonio,Matrimonio a cascina Boscaccio Gaggiano,Matrimonio a Le Cantorie Gussago,Matrimonio senza pose a Le Cantorie Gussago,Matrimonio senza pose al Ristorante le due Colombe Borgonato di Corte Franca,Nozze a cascina Boscaccio Gaggiano,Nozze a Le Cantorie Gussago,Nozze senza pose a Le Cantorie Gussago,Nozze senza pose al Ristorante le due Colombe borgonato di corte franca,photographer in brescia,Photographer in Franciacorta,reportage di Matrimonio,Reportage di Matrimonio a Le Cantorie Gussago,Reportage di Matrimonio al Ristorante le due Colombe borgonato di corte franca,reportage di Nozze,Reportage di Nozze a Le Cantorie Gussago,Reportage di Nozze al Ristorante le due Colombe borgonato di corte franca,sposa,sposo,Villa Avanzi,wedding,Wedding Cake,Wedding Photographer in Brescia,Wedding Photographer in Franciacorta,Wedding Photographer in Germany,Wedding Photographer in Gussago,wedding photographer in Le Cantorie Gussago,wedding photographer in Milano,Wedding Photographer in Paratico,wedding photographer in Villa Avanzi,Wedding Photojurnalist in Cascina Boscaccio Gaggiano,wedding photojurnalist in Le Cantorie Gussago,wedding reportage,Wedding Reportage in Germany,wedding reportage in Heidelberg,wedding reportage in Le Cantorie Gussago by @lezD / 25 gennaio 2018 / 0 Comments

Ieri, sul sito di un importante quotidiano italiano, ho letto un articolo dove venivano elencate le 10 regole per evitare un Matrimonio Trash, affrontate con delle immagini  a supporto.

Io sono contrario a tutto quello che hanno scritto!

Sono convinto che il giorno del Matrimonio sia una festa per gli sposi, un giorno che Parenti e Amici possono condividere ma su cui non dovrebbero avere diritto di veto, a maggior ragione non sarà il fotografo a imporre agli sposi come comportarsi e che scelte fare.

Volete truccarvi come Siouxsie o vestire di rosso?

è il vostro giorno e nessuno dovrebbe obbiettare, inoltre il rosso è il colore della fortuna in Cina e le Spose vestono tradizionalmente con quel colore.

Annalina & Francesco

Lo sposo vuole vestire in nero o in grigio? Oppure indossare uno spezzato?

è un suo diritto.

Francesca & Stefano

 

Volete usare tanti fiori dalle tinte forti per addobbare la vostra cerimonia?

Non preoccupatevi del “povero” fotografo che dovrà post produrre le immagini, è il suo lavoro.

Volete Sposarvi in centro città in una giornata grigia?

Fatelo, non saranno le condizioni climatiche a rendere la vostra festa triste, se voi e i vostri invitati vi divertirete la vostra giornata sarà splendida, anche se ha piovuto tutto il giorno.

Vi sposate al mare e volete una foto ricordo sugli scogli?

Io non amo le foto in posa ma si tratta del vostro Matrimonio, nessun fotografo dovrebbe impedirvelo, quando sfoglierete il vostro album sarà un ricordo che avete voluto e non una cosa per cui provare imbarazzo, l’importante è che siate voi a volerlo.

Volete tavolate piene di colori in una giornata di sole? Non volete fiori sulle vostre tavolate invernali?

Perché no, saprete fare le scelte giuste a vostro gusto, altrimenti potrete farvi aiutare dal vostro fiorista, dai titolari della location, o affidarvi a dei wedding planner, nulla è impossibile, basta farlo con gusto.

Vostra madre vuole indossare quel bellissimo abito rosso?

Si tratta di vostra mamma, farà di tutto per non rubarvi la scena.

Fare le foto di gruppo? Come?

Come volete voi, siamo tutti d’accordo che gli sposi dovrebbero essere al centro dell’inquadratura ma non serve nemmeno dirlo, succede sempre ed in modo naturale.

Se non volete fare le foto di gruppo sarà cura del fotografo realizzare immagini che vi immortalano mentre chiacchierate e scherzate con i vostri invitati.

Come dev’essere l’auto degli sposi?

Come piace a voi, sognate una Ferrari rossa? o una Topolino amaranto? Perché non un Maggiolino bianco?

A volte gli sposi sono arrivati con la loro auto, semplicemente, una volta gli ho visti arrivare con una Clio blu scassata (che hanno demolito pochi mesi dopo) era troppo importante per loro il valore simbolico di quella macchina.

Come tagliare la torta?

Come preferite, è un momento simbolico che fate per i vostri invitati quindi divertitevi e non pensate al fotografo, sarà in grado di documentare tutto senza problemi e voi sarete belli e naturali.

Come vedete si può fare quello che volete, è il vostro Matrimonio è dei bravi professionisti vi aiuteranno a realizzare tutto come nei vostri sogni, li pagate per questo 😉

Colonna sonora: All outta angst – Nofx

Quante foto devo scattare?

“La scelta della foto” è il titolo italiano di un libro della Magnum estremamente interessante (in Italia edito da Contrasto), ci permette di guardare i provini a contatto di alcuni dei più importanti fotografi del mondo e ci spiega come si è arrivati alla scelta dell’immagine più rappresentativa di un servizio.

Tra i provini a contatto possiamo vedere diversi modi di lavorare, in alcuni casi il fotografo realizza diversi scatti di quello che deve documentare, girando intorno ai soggetti o aspettando l’espressione o la posizione giusta, in altri lo scatto è un solo fotogramma, o perché il tutto è avvenuto molto velocemente oppure per una precisa scelta del fotografo…….(CONTINUA)

LA MIA ATTREZZATURA (OVVERO: EVOLUZIONE FOTOGRAFICA E FINE DELLA STORIA)

Avrei dovuto scrivere questo articolo un paio di settimane fa ma tra le cose da consegnare, la pioggia che mi toglie la voglia di fare e l’indecisione sulle foto da caricare a corredo di quello che scrivo mi sono preso un po’ di tempo in più, comunque attenzione perché si preannuncia un post lunghissimo.

Leggo spesso sui blog di fotografi più famosi e affermati di me (non è difficile, non sono ne famoso ne affermato!) articoli dedicati all’attrezzatura usata, recensioni di nuovi modelli di fotocamere ed obiettivi, paragoni con modelli precedenti e contemporanei ma di altre marche, ed anche test con ingrandimenti al 100% delle immagini al centro e agli angoli, paragoni tra lo sfuocato di un determinato obiettivo di riferimento e la lente presa in esame e potrei proseguire all’infinito con esempi più o meno interessanti, in generale di fotografia si parla spesso in termini di attrezzatura e assai più di rado in termini di immagini significative…..(continua)

Le foto hanno bisogno del momento giusto

In questo periodo il blog non è molto aggiornato, me ne rendo conto, la verità è che sto scattando molto poco, per di più in pellicola, e finché non porto i rulli a sviluppare c’è ben poco da vedere……

Cosa! Non stai scattando?!? Ma non sei un fotografo?

Certo che sono un fotografo, solo che…

Sei un fotografo, quindi scatterai foto, cos’altro vuoi fare?

In questo momento sto facendo altro, fare il fotografo non significa solo fare clic con la macchina fotografica, ci sono foto da sistemare, impaginati da preparare, album da incollare e ancora clienti da incontrare, cose da pianificare, fornitori a cui star dietro, se proprio vogliamo essere sinceri c’é molto più da fare prima e dopo il clic che non nel momento dello shooting (il termine inglese mi eleva a fotografo di livello superiore, in realtà si intende il momento dello scatto).

Ma avrai del tempo libero? i famosi progetti personali che tutti i fotografi vantano di portare avanti!

Si, ho del tempo libero, lo sto riempendo facendo altro: suonando la chitarra, ascoltando musica come da adolescente (da adolescente ascoltavo dischi con l’impegno che richiede un lavoro), cucinando, poi ci sono progetti personali (o solo la voglia di uscire di casa con la macchina fotografica) ma quest’inverno non ho avuto voglia di uscire alla ricerca dello scatto giusto, ho semplicemente vissuto senza documentarlo, è un diritto inalienabile dell’uomo!

Quindi non stai scattando foto?…….(continua)

 

Veronica & Marco – 20 settembre 2013 Gussago

Un matrimonio in Franciacorta per Veronica e Marco che hanno deciso di sposarsi nella chiesa di Santo Stefano a Gussago, elegantemente addobbata dalla Officina del Fiore, la festa si è poi trasferita presso Villa Baiana a Monticelli Brusati dove i giochi e gli scherzi degli amici hanno allietato la giornata agli sposi, infine, dopo il taglio della torta, siamo tornati a Gussago per concludere la giornata tra balli ed i fuochi d’artificio…….(Continua)