Una buona foto per un buon ricordo

Quest’anno comincia con un carico di aspettative enorme, nel 2020 abbiamo rinunciato a tante cose che ci facevano stare bene e speriamo di poterci rifare.

Non so se il 2021 sarà l’anno della svolta, alcune cose ci fanno sperare di essere vicini alla fine di questa situazione, ma nessuno può indicare tempi certi.

Nel frattempo ognuno ha affrontato la pandemia a modo suo, c’è chi ha letto mille libri, chi faceva ginnastica in casa, chi si è dedicato alla cucina, ma anche chi ha perso tempo.

Temo di essere tra quelli che ha perso tempo, potevo scrivere articoli per questo blog, lavorare per migliorare l’immagine della mia attività sul web e prendere più lavori per la ripresa.

Invece sono stato in contatto solo con le coppie 2020 (molte diventate coppie 2021), con i miei clienti storici e con i fornitori.

Non ho problemi ad ammettere che sono stato pigro, ho preferito passare il tempo suonando la chitarra o facendo il rinfresco al lievito madre ma mi pesava troppo pensare al lavoro.

Sono umano, pieno di difetti, sento un’energia inesauribile se si tratta di fare cose che mi appassionano, ma diventa spesso insufficiente per le cose noiose della vita.

Perché racconto tutto questo?

Perché una cosa chiarissima in questa esperienza è che nel mio lavoro tiro fuori il meglio di me.

Il fotografo di matrimoni è meglio della persona che sono, al di là del fatturato e della reputazione che ho come professionista faccio questo lavoro perché fa di me una persona migliore, capace di emozionarsi e di fare gesti generosi.

Molto di quello che ho perso nel 2020 non tornerà più ma negli anni ho imparato ad avere un approccio positivo:

ho imparato che è giusto ricordare le cose negative, per non ripetere gli stessi errori ma quello che conta veramente e conservare le cose positive, perché sono queste cose che fanno di noi delle persone migliori.

Nel 2021 spero di fare tante fotografie, conoscere nuove persone e vivere molti momenti positivi, ho proprio bisogno di ricaricare le batterie e ripartire.

Auguro a tutti la stessa cosa, magari sostituendo la fotografia con ciò che vi pare, ma ricordate che una buona foto vi aiuterà a ricordare i momenti belli.

Auguri di buon anno.

Colonna Sonora: Us and them – Pink Floyd

Leave a Reply